venerdì 6 giugno 2008

Intervista: Marco Santucci

Secret Invasion: Spider-Man by Marco Santucci
Siamo davvero orgogliosi di presentare un'intervista esclusiva a Marco Santucci, il disegnatore italiano ormai prossimo a debuttare negli States per la MARVEL. Come vi avevamo già annunciato, il suo primo lavoro ufficiale sarà la prestigiosa mini "Secret Invasion: Spider-Man - Brand New Day", scritta da Brian Reed e inchiostrata da Mark Pennigton, che narrerà il coinvolgimento dell'Uomo Ragno e del suo cast nel nuovo evento della "Casa delle Idee". Pur avendo già ammirato i suoi lavori per Samuel Sand, Termite Bianca e Mister No, è proprio dal materiale visionato sul sito ufficiale dell'artist e dalle prime tavole di questo lavoro diramate in rete che ci si rende conto del "feeling" del nostro connazionale con la narrazione sequenziale necessaria per i comic-books di super-eroi. Le inquadrature che sceglie, il suo modo dinamico di raccontare per immagini ed il suo tratto, così caldo e coinvolgente, sono Marvel style allo stato puro. Non resta che attendere il 27 Agosto, data di uscita negli States del numero 1 della serie, per festeggiare ufficialmente questo nuovo ambasciatore italiano della letteratura disegnata negli USA.
Prima di lasciarvi alla lettura dell'intervista che Marco ci ha gentilmente concesso, lo ringraziamo anche per le due splendide tavole della mini in apertura di questo post, che l'editor Stephen Wacker (thank you!) ha acconsentito a farci pubblicare in anteprima mondiale!
Secret Invasion: Spider-Man - Brand New Day
Ti va di iniziare questa breve intervista raccontando tutto quello che ti piacerebbe far sapere di te ai nostri utenti? Dove vivi, cosa ti piace fare nel tempo libero, quali sono le tue passioni…?

Salve a tutti. Mi chiamo Marco, vivo in provincia di Arezzo, a Cortona per la precisione. Faccio questo lavoro da quando avevo venti anni ed è, oltre al cinema, la mia unica passione. D'altronde, le due cose sono molto collegate!


Sei un abituale lettore di fumetti MARVEL? Potresti stilare una classifica dei tuoi personaggi, saghe e run favoriti di tutti i tempi?


Leggo fumetti Marvel da sempre. Ho avuto un periodo a fine anni novanta in cui avevo lasciato un pò la cosa. Poi, grazie alle testate Ultimate, ho ricominciato a leggere fumetti Marvel. La mia testata preferita negli ultimi anni è stata Ultimates. Millar ed Hitch, come ho ripetuto molte volte, hanno fatto un lavoro grandioso. Hanno dato al fumetto supereroistico un aspetto molto reale e cinematografico (e quindi per me.. bellissimo!). A parte i disegni di Brian che sono favolosi e che amo moltissimo, il grande Mark ha reso finalmente i personaggi di Ultimates cinici, egoistici, pieni di difetti... insomma reali! Sono riusciti a rileggere una storia già scritta in maniera davvero nuova e fresca, adatta ai nostri tempi. Un capolavoro commerciale ma sempre un capolavoro, insomma.
Il personaggio che amo di più invece è Spider-Man, forse più nella sua incarnazione Ultimate, anche se ultimamente (appunto) le storie sono un pò troppo “espanse”, stiracchiate, sicuramente risolvibili in meno albi.
A livello di saga, devo dire che Civil War è stato davvero un bel lavoro: d'altronde l'ha scritta sempre Millar... anche se il risultato non poteva essere al pari di Ultimates, visto che doveva fare i conti con decenni di continuity che l'universo Marvel ha alle spalle e che, prevedibilmente, restringono il campo di azione dello sceneggiatore.
Andando sul classico devo invece dire che Watchmen è il capolavoro assoluto di sempre. Non vedo l'ora di vedere il film!!


In quale momento della tua vita ti sei reso conto che la professione di disegnatore sarebbe stato il tuo futuro e come hai affrontato questa “scommessa”?


Ho sempre disegnato, ma devo dire che uno dei momenti in cui ho capito che poteva essere il mio lavoro è stato quando ho incontrato Fabio Civitelli, uno dei miei mentori. Vedendolo lavorare ed avere avuto la fortuna di essere seguito da lui, mi ha trasmesso il suo entusiasmo per questo straordinario lavoro che tutt'oggi mantengo. La scommessa l'ho affrontata con l'incoscienza di un ventenne. Non è un campo facile ma nonostante tutto mi sono detto “voglio farlo a tutti i costi”. Ancora sono qua dopo tredici anni. ;)


Quali sono i tuoi autori e disegnatori preferiti?


O beh, sono molti gli artisti che mi hanno insegnato qualche cosa: John Buscema, Neal Adams, Garcia Lopez, Claudio Villa, Fabio Civitelli, Alan Davis, Brian Hitch, Ticci, Freghieri, De Angelis, Castellini, Adam Hughes, Rick Leonardi, Berni Wrightson , Mignola, Breccia e altri che magari non ricordo al momento.


In che modo sei entrato in contatto con la “Casa delle Idee” e come sei arrivato a disegnare la mini “Spider-Man: Secret Invasion”?


Per il contatto con la Marvel devo ringraziare il grande Simone Bianchi. E' stato lui a mostrare, durante una sua trasferta newyorkese, il mio materiale a Stephen Wacker, editor di Spider-Man. Non ho avuto notizie per mesi. Poi Stephen mi ha contattato mentre stavo finendo le matite della mia prima (e ultima) storia di Tex con Bianchini. Ho dovuto rifiutare per gli impegni con la Bonelli, spiegandogli la situazione. Comunque, quasi due anni prima della fine di Tex, avevo già previsto e comunicato prima a Bianchini poi alla Bonelli della mia intenzione di proseguire il lavoro da solo, desideroso di personalizzare le mie tavole con uno stile più mio. La Bonelli mi ha concesso di passare a Dampyr ma con scadenze lunghissime, quindi, al momento che la Marvel si è fatta avanti di nuovo, ho avuto il tempo di fare anche questo lavoro... su Spider-man Secret Invasion. Fantastico!

Puoi raccontarci qualcosa della storia e del percorso creativo che hai intrapreso per realizzarla? Cosa ne pensi della sceneggiatura di Brian Reed? Sei soddisfatto della collaborazione col finisher Mark Pennigton?

Della storia, purtroppo, non posso dire nulla di più di quello che appare nelle notizie che la stessa Marvel divulga per esplicita richiesta di Stephen. Per ora ho terminato solo il primo numero, sto aspettando il secondo che Brian sta riscrivendo da capo perchè non era soddisfatto del risultato iniziale. Credo voglia legarlo di più alla saga principale.
La sceneggiatura di Reed è favolosa, divertente, comprensibilissima! Ed in più, grande cosa, ti lascia una grandissima libertà creativa che mi permette di dare il 100 % sulla pagina che disegno. Quando mi vengono imposte le inquadrature, inevitabilmente, lavoro peggio, è più forte di me. Alcuni riescono meglio in questo ma non è il mio caso.
Nel disegnare la pagina, per la prima volta mi sono trovato a fare i layouts dell'intera pagina, visto che non solo le inquadrature ma pure la griglia deve crearla il matitista. Di solito,nel lavoro Bonelliano, non lo faccio quasi mai ma in questo caso è molto importante.
Mark Pennington è un bravo inchiostratore e sono abbastanza contento anche se, come è prevedibile, non può leggermi la mente e non può tirare fuori dalle mie matite esattamente quello che ho in mente. Speriamo di venirci sempre più incontro a favore di una migliore qualità del lavoro!

L’uscita del primo numero della mini ormai è imminente (27 Agosto)… come ti senti? Emozionato e preoccupato per la “responsabilità” di lavorare su un personaggio così famoso e amato o semplicemente curioso di vedere il tuo lavoro su Spidey stampato e di recepire i commenti dei fan?

L'unica preoccupazione che ho al momento è finire in tempo il lavoro. Infatti, spero mi arrivi al più presto il nuovo script. Tengo moltissimo ai commenti dei fans ma sono tranquillo in ogni caso perchè veramente, per la prima volta, ho dato il 200% di me stesso su questa cosa. Meglio di così non potevo fare, al momento. Quindi ogni commento positivo o negativo, sarà comunque bene accetto.
Sono molto curioso, comunque, di vedere il mio lavoro, per la prima volta a colori e sopratutto vedere, dopo molti anni, che il mio ruolo di matitista è pienamente riconosciuto.

Nelle seguenti immagini... Una splash-page di prova dedicata a Wolverine, colorata da Francesca Pesci ed un'altra tavola dalla mini "Secret Invasion: Spider-Man - Brand New Day" vista prima nella fase delle matite, poi in quella delle chine.

2 commenti:

imp.bianco ha detto...

Complimenti a Marco e a te per l'intervista :P

X-Bye

Fabio... ha detto...

E qualcosa di Brian Hitch gli è rimasto dentro...
Non vedevo lavori di Santucci dai tempi di Samuel Sand e devo dire che è diventato bravissimo...

Speriamo chine e colori gli rendano giustizia :)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Tutti gli autori Marvel italiani...

Alberto Ponticelli (3) Alessandro Vitti (22) Andrea Di Vito (11) Andrea Mutti (7) Andrea Silvestri (2) Andres Mossa (3) Antonio Fuso (9) Arturo Lozzi (4) Barbara Ciardo (15) Carmine Di Giandomenico (39) Christian Cornia (2) Christian Dalla Vecchia (2) Claudio Castellini (9) Claudio Villa (3) Cristina Giorgilli (1) Daniele Brolli (2) Daniele Rudoni (6) Dante Bastianoni (5) David Messina (7) Davide Gianfelice (5) Denis Medri (8) Domenico Neziti (2) Elena Casagrande (6) Elia Bonetti (4) Emanuela Lupacchino (5) Fabio D'Auria (10) Fabrizio Fiorentino (4) Fabrizio Frizzi (1) Fabrizio Ugolini (1) Federica Manfredi (4) Federico Nardo (4) Filippo Curzi (1) Francesca Ciregia (2) Francesca Pesci (1) Francesco Artibani (4) Francesco Francavilla (10) Francesco Mattina (7) Francesco Meo (2) Gabriele Dell'Otto (45) Giancarlo Caracuzzo (1) Giancarlo Olivares (4) Gianluca Gugliotta (11) Giorgio Cavazzano (4) Giorgio Lavagna (1) Giuseppe Camuncoli (44) Giuseppe Matteoni (2) Jacopo Camagni (7) Laura Villari (6) Lelio Bonaccorso (2) Leo Ortolani (6) Lorenzo Ruggiero (10) Luca Enoch (1) Luca Malisan (1) Lucio Parrillo (13) Marco Castiello (9) Marco Checchetto (29) Marco Failla (2) Marco Santucci (16) Marco Turini (11) Mario Alberti (13) Mario del Pennino (1) Massimiliano Veltri (1) Matteo Buffagni (6) Matteo Casali (8) Matteo De Longis (3) Matteo Lolli (5) Matteo Scalera (12) Michele Bertilorenzi (4) Michele Medda (1) Milo Manara (6) Mirco Pierfederici (11) Onofrio Catacchio (8) Oscar Celestini (3) Paolo Pantalena (7) Pasquale Qualano (13) Patrick Piazzalunga (2) Pino Rinaldi (3) Riccardo Burchielli (3) Roberto Di Salvo (8) Romina Moranelli (2) Sal Velluto (1) Sara Pichelli (40) Serena Ficca (1) Sergio Algozzino (4) Sergio Toppi (1) Simone Bianchi (36) Simone Peruzzi (7) Stefano Caselli (26) Stefano Gaudiano (3) Stefano Landini (4) Stefano Raffaele (5) Stefano Vietti (5) Tito Faraci (5) Tommaso Bennato (1) Valerio Schiti (7) Vincenzo Acunzo (3) Vincenzo Cucca (5) Werther Dell'Edera (10)

Disclaimer

Web site texts and images, © 2014 Panini S.p.A., all rights reserved. Marvel Comics and all related images and logos are © 2014 MARVEL (marvel.com). All other images are © and TM their respective owners.

All copyrighted material is used only for journalistic and promotional purposes.

Format "Marvel made in Italy" © 2007/2014 and created by Matteo Losso.

Blog hosted on